Erboristerie dell’Adda – l’Abbronzatura sicura

Con o senza sole, una pelle dal colore meraviglioso

Un bel colore ambrato, generalmente, fa piacere a tutte le donne; ma presentarsi in spiaggia bianche come un lenzuolo non è il massimo della vita. Vengono in aiuto in questa situazione gli autoabbronzanti, cosmetici non tossici che non invecchiano o irritano la pelle. Il colore si ottiene in qualche ora e si può accentuare con ulteriori applicazioni di prodotto. Gli autoabbronzanti generalmente contengono una molecola di sintesi che reagisce con gli aminoacidi posti sulla superficie della pelle;

la molecola si ossida a contatto con l’aria e fa diventare la pelle di un bel colore dorato. Ci sono solo due piccoli inconvenienti: questi prodotti tendono a seccare la pelle e non hanno un profumo gradevolissimo. Il consiglio è quello di applicarli la sera su pelle perfettamente asciutta e pulita; usate dei guanti per applicarla, altrimenti i palmi delle mani diventeranno di un colore non troppo naturale. Cominciate con i piedi e le gambe, lasciando per ultimi gomiti e ginocchia (in queste zone usate pochissimo prodotto perché la pelle spessa si scurisce di più); non dimenticate le orecchie. Da non toccare assolutamente sono capelli, ciglia, sopracciglia, palpebre e piante dei piedi. Lasciate asciugare bene, prima di rivestirvi, e non fate la doccia nelle successive 3-4 ore per lasciar agire bene l’autoabbronzante. In seguito, potete applicarne ancora per un effetto più marcato.

Dopo averla detersa bisogna nutrirla utilizzando creme che fungano da veicolo per il trasporto dei principi attivi idratanti attraverso i vari strati componenti la cute.

Con questo obiettivo, la moderna ricerca cosmetologia ha messo a punto nuove molecole chiamate liposomi che sono in grado di inglobare un principio attivo che normalmente non riesce a penetrare nell’epidermide per portarlo sotto il primo strato di cellule cutanee.