Influssi d”Oriente, cambieranno il design della cucina? (I)

INFLUSSI D’ORIENTE, CAMBIERANNO IL DESIGN DELLA CUCINA? (I)

Negli ambienti del design d’avanguardia asiatico si sta osservando con attenzione un interessante stile di design per interni che potrebbe arrivare ad interessare anche l’ambiente della cucina europeo. Qualcuno lo chiama Pacific Rim style, altri giocano con i nomi East West. Si tratta di linee, colori, concezioni di gusto prettamente modernista ma rivisitate dal calore di una “saggezza” tutta orientale. Le nuove tendenze del mobile in Asia e in particolare in Giappone, prevedono meno rigore e meno spigoli dello stile modernista, con l’introduzione di linee sensuali e meno ricercate.

Il canone di bellezza asiatica nell’arredo

Queste varianti del design moderno asiatico traggono ispirazione dal concetto che “East meets West”, l’Oriente incontra l’Occidente.

Un designer che volesse pensare una cucina secondo canoni del nuovo modernismo asiatico dovrebbe innanzitutto capire quanto diversa sia la definizione di bellezza tra Oriente e Occidente. Per i giapponesi, ad esempio, la bellezza è un’esperienza sensoriale che non riguarda il singolo oggetto bensì l’interazione tra l’osservatore e l’oggetto. Per questo a volte noi definiamo imprecisamente “rustico” un certo stile giapponese, che in realtà si interessa dell’eleganza organica di un oggetto, ovvero della sua eleganza in natura. Spesso il Pacific Rim style ama mettere insieme materiali organici e naturali – dunque vivi – con materiali od oggetti inerti, più artificiali. Si spiegano così arredi con ad esempio una pianta di ciliegio dentro un vetro di 10cm x 10cm. Lo stie orientale non riconoscerà mai alcun artefatto dall’uomo superiore in bellezza ad uno naturale, ovvero prodotto dalla natura.

Materiali e stili orientali in cucina

Dunque su quali linee si muoveranno i futuri progetti d’arredo che vorranno seguire questa nuovissima influenza?

Innanzitutto la cucina verrà progettata in blocchi combinati e componibili (non più lineare). Se lo spazio lo permette questa cucina avrà dispense cassetti e armadi in una zona apposita, che può anche formare una vera e propria stanza, un ambiente proprio.

I pensili e i cestelli saranno sistemati ad altezze intermedie e quando aperti scenderanno verso il basso ed appoggeranno su piedini estraibili. Possono anche rimanere sospesi a circa 160-170 cm dal pavimento. Si giocherà con varie altezze per creare movimento e sottolineare la concezione a “blocchi” dello spazio. Altezza diverse per mobili dietro ad un’isola o ad una penisola, rivestimenti parziali e ad altezze diverse. L’angolo interessato dai mobili della cucina verrà lasciato libero per lasciare in mostra una pianta o un oggetto naturale qualsiasi.

Sottolineate l’idea di blocchi utilizzando materiali diversi ad esempio legni diversi per la penisola, magari rivestiti di un bordino di acciaio.

Concentratevi su linee orizzontali, eliminate il più possibile l’uso di armadi e sfruttate il muro con scaffali e mensole aperte, aiutatevi anche con piastrelle o colori per creare un effetto di linee orizzontali nell’ambiente.

ALTRI ARTICOLI CORRELATI: