I primi soccorritori: «C’era tanto sangue e una voce soffocata diceva aiuto, aiuto»

Le grandi città hanno sempre costituito un polo d’attrazione per chiunque ama muoversi.

L’avvento del treno, oltre che facilitare gli spostamenti, crea la stazione ferroviaria, che diventa subito il punto nevralgico delle città.

Il fenomeno è rimasto, seppur profondamente cambiato nei modi e nelle velocità di esecuzione, sia per i progressi tecnologici, che per le esigenze sociali mutate.

Oggi, infatti, da lontano, dalla provincia, dalla periferia alla città e viceversa, con il treno, la metropolitana di superficie e quella sotterranea si spostano le persone attive in numero difficilmente immaginabile.

Su questo fenomeno e per questi navigatori del terzo millennio è concepito Leggo, quasi fosse la razione giornaliera di alimento culturale a conforto del loro viaggio.

Tutto ciò nell’ottica di un progetto nazionale, di ampia copertura, che, partendo dalla capitale ROMA, si sviluppa, entro la fine del 2001, a BOLOGNA, FIRENZE, MILANO, NAPOLI, TORINO, VENEZIA, VERONA.

Il punto di forza distributiva sono le grandi stazioni di queste grandi città d’Italia; ma anche le stazioni minori e quelle metropolitane, oltre a tutte le opportunità che offrono le occasioni sociali giornaliere di confluenza dei cittadini: dalle scuole, ai supermercati, agli uffici pubblici, etc.

Nasce così, da semplici considerazioni Leggo, il più grande quotidiano gratuito italiano.

Leggo, il nuovo quotidiano distribuito GRATUITAMENTE ogni mattina

Tutti i giorni della settimana, ad esclusione del sabato e della domenica, lo si potrà trovare presso i punti di grande scorrimento ed aggregazione delle più importanti città italiane.

Distributori fissi saranno posizionati presso le STAZIONI FERROVIARIE.

Presso le STAZIONI CITTADINE della METROPOLITANA ed altri PUNTI NEVRALGICI, che saranno diversi per ogni città, ci saranno gli strilloni.

Il progetto di copertura NAZIONALE prevede l’inizio con la distribuzione su ROMA ed entro la fine del 2001 si copriranno

BOLOGNA – FIRENZE – MILANO – NAPOLI – TORINO – VENEZIA – VERONA.

La distribuzione su ROMA sarà di 220.000 COPIE; con la copertura NAZIONALE si raggiungeranno le 700.000 COPIE.

Luoghi di disribuzione previsti su ROMA:

all’interno della STAZIONE TERMINI: marcapiedi dei treni, “galleria gommata”, biglietteria, varchi della metropolitana

all’interno delle STAZIONI FERROVIARIE minori della città

agli ingressi delle STAZIONI cittadine della METROPOLITANA

all’interno degli ENTI e delle grandi AZIENDE

all’interno dei BAR, dei PARCHEGGI del centro storico e dei CENTRI FITNESS

Dal 21 Maggio 2001 in distribuzione a MILANO con 220.000 COPIE:

Luoghi di disribuzione previsti su MILANO:

all’interno della STAZIONE CENTRALE: marcapiedi dei treni, biglietteria, varchi della metropolitana

all’interno delle STAZIONI GARIBALDI e CADORNA

agli ingressi delle più importanti STAZIONI cittadine della METROPOLITANA

all’interno delle grandi AZIENDE